Mutui 100% facili da ottenere: cosa frena gli acquisti nelle grandi città?

I mutui 100% sono quelli che, come suggerisce il termine, coprono totalmente il valore dell’immobile, a fronte di ulteriori garanzie e di un rincaro nei tassi. Sono pensati per chi non ha liquidità iniziale da investire e quindi non stupisce che i maggiori richiedenti siano i giovani precari.

Ottenere mutui 100% è facile o difficile?

Il loan to value entro l’80% serve a tutelare la banca dal rischio di insolvenza. In linea di massima quindi la politica dell’istituto di credito è quella a favorire mutui con capitale non superiore a questa percentuale. Tuttavia non mancano, soprattutto tra i mutui online, preventivi per il 100%. Se i giovani sono in grado di fornire garanzie, anche attraverso i genitori, comprare casa non è quindi impossibile anche quando non si ha una posizione lavorativa stabile. A volte si parla di mutui 90-95% ma di fatto la questione non cambia molto visto che bisogna tener conto che il valore di 100 a cui si fa riferimento in realtà non si riferisce al valore di mercato dell’immobile ma a quello della stima del perito della banca (che è inferiore).

Mutui 100% per spingere il settore immobiliare?

I dati inoltre confermano che, in alcune circostanze, in accordo con le ditte di costruzione, le banche possono aprirsi alla possibilità di mutui 100% per spingere gli acquisti immobiliari. E’ il caso dei quartieri semi deserti che stanno sorgendo nelle grandi città: la trasmissione Report ha dedicato di recente un’inchiesta a quanto sta succedendo ad esempio al quartiere Parco Leonardo a Roma, nei pressi di Fiumicino. Ma quartieri simili esistono anche a Milano ad esempio. Sono aree che, fino a non molto fa, erano di aperta campagna e in cui la speculazione edilizia non è andata di pari passo con la richiesta di immobili. Il risultato? Ci sono appartamenti, negozi e uffici sfitti e per incentivare gli acquisti le ditte di costruzione hanno raggiunto accordi con le banche per la concessione di mutui 100%.